libano-articoli-giugno

I Poveri del Libano Giugno 2020 Numero 7

In Libano il 45% della popolazione vive sotto la soglia di povertà, in quanto vive con meno di 4 dollari al giorno, il debito pubblico è pari al 170% del Pil e quello estero arriva a 83 miliardi di dollari. “Molti libanesi oggi hanno già smesso di acquistare carne, frutta e verdura e presto avranno difficoltà a comprare il pane" - ha affermato il capo del governo. I rifugiati siriani sono ormai un milione e seicento mila. Tutto è pagato il triplo, perché il dollaro costa 4500 lire libanesi invece che 1500. Ormai si sta diffondendo un crescente: “Allarme fame!”.

A Damour prosegue sempre l’attività dei nostri volontari di Oui pour la Vie che cercano di sostenere un gran numero di famiglie nell’acquisto di medicine e mediante la cucina. Per l’aumento dei costi degli ingredienti e la diminuizione di aiuti dall’Italia, la distribuzione dei pasti non è assicurata per tutti; in sostituzione offriamo contenitori con cibo a lunga conservazione. Si chiedono sempre aiuti e pubblicità.

Un grande grazie a Don Francesco Saverio Bazzoffi e a tutti gli amici della Fondazione “Casa Santi Arcangeli” non solo ancora per averci donato una casa con giardino a Damour in Libano, da destinare agli scopi di Oui pour la Vie, ma anche per aver iniziato, in questo periodo tanto difficile per l’Italia, i lavori urgenti di ristrutturazione della stessa.
La Madonna li ricompensi sempre.

 

Un appello per Hind
Ricorderete tutti il caso di Hind (nella foto), la ragazza musulmana che grazie alle preghiere e all’aiuto di tutti è stata operata 3 anni fa di tumore alla testa. Le previsioni mediche le davano al massimo qualche mese di vita, eppure dopo 3 anni lei è ancora viva e non presenta più nessun segno di tumore celebrale, come testimonia il recente scanner.

Quando siamo andati a visitarla lei però ci ha detto: “Non mi domandate perche’ non prendo piu’ medicine. Non potevo vedere mia madre che aveva bisogno di medicine o mio padre che rinunciava alla sua porzione di cibo per me. Non posso piu’ lavorare, ma prego e faccio sacrifici per loro dicendo sempre che sto bene. Quando vedo le lacrime di mia madre, cerco di fermarle, anche a costo della mia salute. So che Dio sente veramente l’amore, e mi comprende. Io mi chiedo: perche’il vostro Dio e’ morto crocifisso per voi?”.

Ora lei deve mensilmente sottoporsi a controlli, per ristabilirsi in salute. Le medicine costano 730 dollari e con la visita specialistica si arriva agli 800 dollari mensili. Si chiedono sempre aiuti e pubblicità.

 

 

 

Per testimonianze in Italia:

Tel: 333 5473721  - Email: pdamianolibano@gmail.com

Per inviare offerte:

Bonifico intestato al conto: Oui pour la Vie, presso Unicredit a Cascina (PI). Indirizzo:Rue Mar Elias,35 Damour Lebanon.BIC-Swift: UNCRITM1G05 IBAN: IT94Q0200870951000105404518; dopo invio offerta scrivere il proprio indirizzo e telefono a info@ouipourlavielb.com per potervi confermare il ricevimento dell’offerta e per autorizzarci a inviarvi il nostro notiziario.

Info: http://www.ouipourlavielb.com/it/
Facebook: Damiano Puccini pdamianonotiziarivolontari@gmail.com

Comments are closed.